I motori ABB azionano la funicolare più ripida del mondo

2018-07-31 - A metà dicembre 2017, dopo cinque anni di lavori, la funicolare più ripida del mondo è stata messa in funzione a Stoos, nel cantone svizzero di Svitto. Due motori prodotti da ABB azionano la funicolare con una potenza totale di 2,3 megawatt, consentendo il trasporto di un massimo di 1.500 persone l'ora.

La funicolare di Stoos
Il nuovo veicolo dall’aspetto futuristico è senza conducente e viaggia a una velocità di 10 metri al secondo su un gradiente che varia da 0 a 110 per cento.

Contrariamente a una funivia aerea, in cui i passeggeri sono sospesi dal suolo, le cabine di una funicolare vengono spinte su un sistema di binari. Il sistema di binari della nuova funicolare di Stoos è lungo 1,7 chilometri, attraversa tre gallerie e due ponti. Oltre alla sua importanza per il turismo locale, la funicolare garantisce il sistema di approvvigionamento di base per l'intera infrastruttura della regione di Stoos e per i 150 residenti del villaggio vietato alle autovetture.

L'estremo profilo longitudinale, con un gradiente dello 0% alle stazioni e fino al 110% (47,7°) tra esse, pone un’enorme sfida per le dinamiche della funicolare che sono state implementate utilizzando motori di trazione, componenti di trazione meccanica e cavi. Il sistema di trazione principale si compone di motori ABB in bassa tensione da 1,2 megawatt e di due convertitori di frequenza a risparmio energetico che assicurano la regolazione continua della velocità. Per fare un confronto, il totale dei 2,3 megawatt è un’energia sufficiente ad azionare 250 scale mobili contemporaneamente.

La progettazione dei due veicoli è straordinaria, con quattro cabine passeggeri cilindriche che restano sempre orizzontali grazie alla compensazione idraulica della pendenza.

125 anni alla guida della tecnologia delle ferrovie di montagna svizzere.

Oggi le tecnologie di ABB vengono impiegate in un’ampia gamma di applicazioni per rendere le vette delle montagne svizzere accessibili a chiunque e includono numerosi skilift, seggiovie, cabinovie, funicolari, funivie e treni.

L'azienda vanta una lunga storia di competenza e imponenti successi nel settore delle ferrovie di montagna svizzere. Alla fine del XIX secolo, i componenti elettrici prodotti da ABB (prima del 1988 dal suo predecessore BBC) furono già utilizzati dalla prima ferrovia elettrica di montagna della Svizzera, la Ferrovia Retica. A causa delle condizioni topografiche e climatiche del terreno accidentato della regione di Graubünden, l'infrastruttura ferroviaria e i treni dovevano soddisfare degli standard eccezionalmente elevati. ABB fornì in pratica tutti i componenti elettrici per le unità di trazione e gran parte dell'alimentazione elettrica della rete ferroviaria. In più, i sistemi di trazione ad alto rendimento prodotti da ABB trasformarono i treni in rompighiaccio alpini per rispondere alle esigenze imposte dall'alto Passo Bernina, che rientra nei siti patrimonio dell'umanità dell’UNESCO.

La ferrovia della Jungfrau

La ferrovia della Jungfrau iniziò ad operare nel 1912, dopo 16 anni di lavori. Sin dagli esordi ABB fu responsabile dell'elettrificazione della ferrovia e in primo luogo rese possibile questa tratta. Oggi, le tecnologie di ABB continuano ad assicurare che i treni della ferrovia della Jungfrau trasportino in sicurezza oltre un milione di passeggeri ogni anno fino alla stazione ferroviaria più alta d’Europa sullo Jungfraujoch e famosa in tutto il mondo (3.454 s.l.m.). Grazie al sistema di trazione realizzato su misura da ABB, i treni della ferrovia della Jungfrau funzionano in sicurezza e senza interruzioni tutto l'anno, persino durante le pesanti nevicate.

Arosa-Lenzerheide

La Urdenbahn è il fulcro dell’ampia stazione sciistica di Arosa-Lenzerheide; è una delle funivie più lunghe della Svizzera e ha una capacità di carico di 150 persone per cabina; può quindi trasportare 1.700 persone l’ora in ogni direzione. I due cavi sopra Bündner Urdental coprono una distanza di 1,7 chilometri/1,06 miglia senza un singolo pilone. La funivia aerea è azionata da motori e convertitori di ABB. Viaggiando in parallelo, pur funzionando indipendentemente, le due funivie possono essere adattate in modo flessibile al traffico dei passeggeri, riducendo i costi e incrementando l'efficienza energetica. La funivia è dotata anche di un’innovazione digitale: c’è una microrete in cima alla montagna. Grazie alla tecnologia di ABB, i flussi di energia possono essere controllati in modo ottimale e adattati alla rete elettrica.

Titlis, Engelberg

Gli azionamenti in corrente continua utilizzate nella cabinovia tra Engelberg e la stazione “Stand” sul Titlis, una montagna delle Alpi di Uri nei pressi di Lucerna, sono un altro esempio imponente del continuo progresso tecnologico di ABB. Gli azionamenti in corrente continua di ABB consentono al Titlis Express e al Rotair – la prima cabina al mondo che ruota di 360° durante la corsa – di trasportare più di un milione di passeggeri l'anno con una straordinaria efficienza energetica.


Per tutti gli approfondimenti tecnici, clicca QUI>>>



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB



      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email
    seitp202 243bdbb169381662c12582db0026872c