Lo sviluppo delle tecnologie IoT e la Cyber Security: sinergie e sfide del mercato

2017-08-03 - Focus Cyber Security

Tratto dal numero 36-17 di mondoABB - La rivista istituzionale di ABB Italia




Introduzione alla tematica IoT

La crescente informatizzazione dei sistemi industriali permette oggi una connettività impensabile fino a pochi anni fa: tutti i sistemi, gli apparati e gli strumenti possono infatti essere interconnessi e scambiarsi dati. È il mondo IoT Internet of Things).

I dati di per sé, tuttavia, sono poco rappresentativi se non vengono processati per estrarne il valore aggiunto intrinseco, rappresentato dalle informazioni, siano esse relative al funzionamento dell’apparato, al ciclo di vita o, in un contesto più ampio, al processo che si sta misurando. A loro volta, le informazioni possono essere funzionali a processi di troubleshooting e permettere una migliore pianificazione della produzione e della manutenzione, che da reattiva evolve a preventiva fino a diventare predittiva, raggiungendo cioè la sua espressione più evoluta.

Più in generale, considerando sistemi industriali in società strutturate, spesso caratterizzate da una molteplicità di siti produttivi e di sistemi, la possibilità di avere e concentrare dati provenienti da diverse sorgenti e di processarli in maniera intelligente - o smart - permette l’attuazione di processi di benchmarking e identificazione delle best practice operative che supportano la redditività e gli investimenti. In questo contesto tutti i fornitori di sistemi di automazione per l’industria - e ABB in prima linea - stanno concentrando i loro sforzi per sviluppare e migliorare piattaforme in grado di processare questi dati per poi renderli disponibili all’industria di processo sotto forma di informazioni. È nato di recente in ABB il concetto di ABB Ability™, nuovo brandname che racchiude sotto un unico ombrello tecnologie, processi, soluzioni e servizi volti a valorizzare la digitalizzazione, la connettività dei dispositivi e la grande disponibilità di dati per migliorare i processi di business e generare nuovo valore aggiunto. Di fatto è la dimostrazione di come ABB abbia fatti suoi i concetti legati a IoT e li abbia rielaborati al fine di trovare una propria Value Proposition che la identifichi e la differenzi nel contesto del mercato.

Come si intreccia la Cyber Security con IoT?

Se da una parte abbiamo l’evoluzione continua di piattaforme sempre più intelligenti e l’incremento dell’interscambio dati, l’altra faccia della medaglia è rappresentata da coloro i quali provano a ricavare vantaggi appropriandosene in maniera illecita, per esempio gli Hacker o i Cracker. Basti pensare al caso Stuxnet di qualche anno fa o ai più recenti Ransomware, che criptano le informazioni per sottrarre denaro. Per l’industria diventa quindi sempre più importante dotarsi di tecnologie e procedure per la prevenzione di questi eventi potenzialmente catastrofici, ovvero di sistemi dedicati alla Cyber Security.

Livelli di protezione Cyber Security (Figura 1)


In che direzione sta andando il mondo industriale?

La consapevolezza verso la Cyber Security comporta che i principali gruppi industriali si stiano strutturando per adottare sistemi di gestione che coprano tutti gli aspetti che caratterizzano i loro processi produttivi, automazione inclusa. Tra i primi passi va citata l’adozione di diversi standard che vengono applicati univocamente su tutti i sistemi, siano essi di automazione o di diversa natura.

I più importanti nel mondo dell’industria e dell’automazione sono gli ISA99, l’IEC62443 e gli ISO27000. Questi stabiliscono processi, procedure, infrastrutture e competenze da acquisire per la realizzazione di un efficace sistema di gestione della Cyber Security.

Quale è l’approccio di ABB?

ABB è in prima linea nello sviluppo di soluzioni e servizi in grado di fornire risposte alle richieste sempre più sfidanti dell’industria.

Parlando nello specifico dei sistemi di controllo, il concetto di Secure by Design è ormai il primo step fondamentale per porsi in maniera efficace sul mercato. In pratica, i sistemi di automazione ABB sono già progettati e ingegnerizzati in conformità agli standard di Cyber Security (Figura 1).

Un altro capitolo importante è rappresentato dai servizi messi a punto e continuamente migliorati anche attraverso la collaborazione con i fornitori di Sistemi Operativi e società terze. Tra quelli di applicazione consolidata ci sono il servizio di gestione patch e antivirus e quelli antiintrusione, i cosiddetti whitelisting o blacklisting.

Tali servizi sono modulari e scalabili e vengono proposti come componenti di contratti di Service, che è il contenitore dei vari servizi messi a disposizione da ABB.

Di crescente importanza, perché a elevato valore aggiunto, sono poi i servizi avanzati che includono il monitoraggio delle performance dei sistemi e della Cyber Security.

Questi servizi permettono a specialisti ABB di monitorare in remoto, in modo tracciabile e ”sicuro”, tutto ciò che avviene a livello di sistema di controllo e possono essere forniti creando vere e proprie sale di monitoraggio remoto, anche presidiate in maniera continua, chiamate Collaboration Service Centers (ABB OGC).

Queste ultime assicurano molteplici vantaggi al cliente e permettono il monitoraggio real-time e contemporaneo di molti impianti e sistemi. Fra i principali vantaggi che garantiscono rientrano la tempestività di intervento in caso di problematiche e la disponibilità di un tecnico dedicato su tematiche specialistiche, con conseguenti diminuzioni di costi e tempi di fermo impianto. Attraverso la configurazione di Alert automatici è quindi possibile la realizzazione di un sistema di manutenzione predittiva. Questo approccio utilizzato nel campo O&G si sposa perfettamente con lo sviluppo del nuovo concetto ABB Ability™, volto a raccogliere processare informazioni da molteplici sorgenti di dati, che premetterà ad ABB di garantire un sempre maggior contributo in termine di valore aggiunto andando a supportare e sostenere non solo i processi produttivi ma anche la redditività dei nostri partner industriali.

Casi di successo

Recenti applicazioni ove le nuove tecnologie IoT e i servizi di Cyber Security sono stati combinati con successo hanno permesso ad ABB di fornire sistemi di monitoraggio a clienti primari nel settore Petrolchimico e Oil&Gas per la gestione della Cyber Security e delle performance di controllo.

Un esempio in questo senso è la conclusione di un contratto di Service che ha previsto l’implementazione di una infrastruttura dedicata: un Collaboration Service Center, con Service Stations presso i siti del cliente, affiancata da un pacchetto di servizi modulari, scalabili e applicati in particolare su due siti produttivi ubicati a grande distanza tra loro e su cinque diversi sistemi di controllo (Figura 2). Tali servizi, che vanno dalla gestione semiautomatica degli aggiornamenti antivirus ai back-up sistematici, includono anche il monitoraggio delle performance applicato a tutti gli asset di automazione del cliente, che consente di incrementare la disponibilità del sistema minimizzando i rischi di fermo impianto, ottimizzarne la sicurezza, migliorare la gestione del ciclo di vita dei sistemi e attuare un approccio predittivo alla manutenzione, con la possibilità di allocare eventuali investimenti in maniera più focalizzata sulle esigenze operative.

Schema di un Collaboration Service Center (Figura 2)


È importante ribadire che è possibile utilizzare la stessa infrastruttura per gestire e manutenere diverse tipologie di asset non solo in ambito Cyber Security, ma estendendo questi servizi per esempio a Loop di Controllo, sistemi di controllo qualità per industrie cartarie, apparecchiature elettriche quali motori e drive, garantendo tangibili benefici sia in termini di CAPEX (spese di capitale) sia di OPEX (spese operative).

Federico Callero
Service Account Manager
BU Oil, Gas & Chemical
Divisione Industrial Automation


Soluzioni avanzate per la Cyber Security, elemento critico per il buon funzionamento degli impianti petrolchimici e Oil and Gas (a fianco un esempio), sono incluse nell’offerta ABB di Service



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email
    seitp202 353dffed2ca318f4c1258159003d7ba5