I robot industriali conquistano il palcoscenico

2017-09-22 - Mentre i robot industriali contribuiscono in nuovi modi a potenziare le capacità lavorative degli addetti nelle fabbriche, artisti di ogni genere trovano nuove modalità di esprimersi attraverso i robot. Questa convergenza fra perizia tecnica e doti artistiche è solo uno dei tanti fenomeni scaturiti da un cambiamento nell’atteggiamento degli esseri umani verso le macchine e il loro ruolo nella società.

Recentemente il robot collaborativo a due bracci YuMi ha diretto alcune arie famose al Teatro Verdi di Pisa, fra cui "La Donna è Mobile" del Rigoletto, eseguita dal Maestro Andrea Bocelli, icona mondiale dell'opera.


Il robot YuMI di ABB dirige il grande tenore Andrea Bocelli (2017)

“I robot catturano la nostra immaginazione più di qualsiasi altra tecnologia,” afferma Sami Atiya, Presidente della divisione Robotics and Motion di ABB. “Dalle linee di montaggio delle automobili ai movimenti delicatissimi che abbiamo visto nell’esibizione musicale di YuMi, i robot industriali esercitano un fascino innegabile. È quindi naturale che queste macchine diventino fonte di ispirazione per artisti ed esecutori che a loro volta affascinano il grande pubblico.”

Voci e visioni amplificate

Oggi i robot industriali sono protagonisti di molti eventi di spettacolo, con modalità che non avremmo neanche potuto immaginare solo pochi anni fa. Lady Gaga, ad esempio, ha utilizzato i robot ABB per automatizzare una tastiera nel suo emozionante tributo a David Bowie ai Grammy 2016. I robot ABB sono stati scelti anche per sincronizzare diversi maxi-schermi danzanti nei contesti più svariati dalle grandi navi da crociera, al tour "Circle" di Bon Jovi.


YuMi ha contribuito al lancio della nuova Ford Fiesta (2016)

YuMi è apparso in un video futuristico della famosa rock band tedesca Glasperlenspiel e ha partecipato al lancio della nuova Ford Fiesta accanto alla star hip-hop DJ Yoda. La possibilità di collegare e controllare a distanza i robot ABB ha permesso a Porsche di presentare il nuovo modello celebrativo 911 a un pubblico internazionale con un’innovativa esperienza interattiva allestita nel Porsche Museum.

I robot ABB hanno aiutato Porsche nella presentazione del nuovo modello celebrativo Porsche 911 (2017)


Ai robot ABB non spiace neppure stare “dietro le quinte”, dove vengono impiegati ad esempio nelle riprese cinematografiche per controllare con precisione i movimenti e le panoramiche delle telecamere e di altre apparecchiature. Naturalmente non disdegnano qualche cammeo, con fugaci apparizioni in film di grande successo come “Terminator Salvation” e “Iron Man 3”.

Nuovi scenari interessanti

I robot industriali trovano sempre più spazio anche nel design e nell’architettura, dove vengono impiegati per gestire impianti luci o svolgono un ruolo decisivo per realizzare progetti altrimenti impossibili.

Alla fiera Light & Building, ad esempio, l’artista americano Daniel Mock ha usato i robot ABB in un'installazione chiamata “Luminale", allestita in una delle aree pedonali più grandi di Francoforte, in Germania, per dare vita a dibattiti sull’impatto dell’automazione robotizzata sull’architettura e sul design. Un’installazione simile nella regione della Ruhr, sempre in Germania, rappresentava l’impatto della luce artificiale nello spazio urbano attraverso le opere di diversi artisti.

Luminale con robot ABB (2014)


Nei Paesi Bassi, i robot ABB sono attualmente impegnati nella costruzione di uno dei primi ponti al mondo stampati in 3D. Oltre a realizzare strutture complesse e di grande impatto visivo, i processi di additive manufacturing riducono gli sprechi e il ricorso al cemento.

Collaborazioni creative in nuovi ambiti

Le tecnologie che consentono di lavorare gomito a gomito con i robot consentono oggi a molti artisti di esplorare nuovi orizzonti nell’espressione della loro visione creativa.

L’artista Alex Kiessling ha utilizzato i robot ABB in un progetto chiamato "Long Distance Art", creando disegni simultaneamente a Vienna, Londra e Berlino grazie a un’interfaccia attraverso la quale i robot ripetevano i suoi movimenti in tempo reale a centinaia di chilometri di distanza.


I robot ABB nell’evento “Long Distance Art” (2013)

Il coreografo Thomas Freundlich si è affidato ai robot per creare uno spettacolo di danza con ballerini in carne e ossa e robot. L’esibizione ha sfruttato una tecnologia di ABB chiamata SafeMove che consente alle persone di muoversi e lavorare accanto ai robot.


I robot industriali di ABB nello spettacolo di danza moderna "Human Interface" (2012)

Riflettere sul significato

Come accade con tutto ciò che è innovativo, alcuni di noi sono affascinati dalle nuove capacità creative dei robot, mentre altri osservano il fenomeno con una certa apprensione. Ne scaturiscono interessanti dibattiti sull’evoluzione del ruolo dei robot nel nostro mondo.

"Fear and Love: Reactions to a Complex World" (“Paura e amore: Le reazioni a un mondo complesso”) è un progetto del London Design Museum che punta ad analizzare come i robot e l’automazione stiano cambiando la nostra percezione di noi stessi e del nostro futuro. L’evento presentava un robot ABB che interagiva con i visitatori, programmato da Madeline Gannon, “la donna che sussurrava ai robot”.

Il robot ABB al London Design Museum (2017)


Anche il Vitra Design Museum di Weil am Rhein in Germania ha organizzato un evento intitolato “Hello Robot” per spiegare come i robot stanno cambiando la nostra vita di tutti i giorni e discutere delle implicazioni etiche, sociali e politiche di questo cambiamento. YuMi di ABB era presente alla rassegna accanto ai modelli più svariati, da un robot peloso per la “pet therapy” al mitico R2D2 di Guerre Stellari.

Dall’inizio della rivoluzione industriale abbiamo assistito a molte convergenze fra cultura e tecnologia. Ma poche hanno spinto gli artisti a esplorare e a superare i limiti delle loro capacità creative come stanno facendo i robot. Stiamo vivendo in un’epoca ricca di soddisfazioni e sviluppi affascinanti nella collaborazione fra creatività e tecnologia.




Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email
    seitp202 5bbff43b4ac11330c12581a20049ad79