Eskom segna una tappa essenziale del progetto con la sincronizzazione dell’Unità 2 a Kusile

2018-04-11 - L’energia tanto necessaria a rafforzare la rete di distribuzione nazionale del Sudafrica è un elemento cruciale anche per la sua crescita.

Eskom – la utility dell’energia sudafricana - ha sincronizzato con successo e nei tempi previsti l’Unità 2 dell’impianto supercritico di Kusile, raggiungendo così un traguardo importante per la messa in servizio dell’intero impianto, previsto per il 2020.

La stazione di generazione di Kusile, composta da sei unità per un totale di 4,800 MW, fa uso di tecnologia supercritica ed è alimentata a carbone. Una volta terminata, sarà la quarta al mondo per potenza e contribuirà da sola a circa il 12 percento della produzione energetica del Sudafrica. Kusile, inoltre, è la prima installazione in Sudafrica a utilizzare la tecnologia di desolforazione ad umido dei gas di scarico in tutte le caldaie, che la rende la più pulita ed efficiente del Paese.

Nel marzo del 2015, Eskom ha assegnato ad ABB il progetto per la fornitura, l'installazione e la messa in servizio del sistema di controllo e della strumentazione di tutte le sei unità, incluso l'iponente bilanciamento d'impianto, integrato e operato da un singolo sistema di controllo ABB AbilityTM. ABB ha fatto affidamento sui propri esperti locali - le cui competenze ingegneristiche si rafforzeranno ulteriormente a seguito di questo progetto - affiancati da esperti di progetto globali.

L’unità italiana di Power Generation & Water gioca un ruolo particolarmente importante nel progetto Kusile, poiché guida l’intero progetto in veste di coordinatore tecnico e tecnologico. Gli ingegneri della sede genovese sono infatti responsabili del bilanciamento dell’impianto e dei sistemi ausiliari, aree in cui l’Italia vanta competenze storiche.

“Siamo estremamente orgogliosi dei risultati che il team sta raggiungendo a Kusile. Ci eravamo impegnati a operare secondo gli standard più alti e le scadenze più stringenti, e ci stiamo riuscendo secondo i tempi concordati con Eskom,” commenta Kevin Kosisko, Responsabile dei business della generazione di energia e dell’acqua di ABB.

Kusile non è l’unico progetto in cui ABB è impegnata in tutto il Sudafrica. Il Gruppo è infatti coinvolto in numerose collaborazioni con le comunità locali. Nella provincia di Mpumalanga, ad esempio, ABB ha investito nello sviluppo delle competenze degli studenti attraverso la fornitura di attrezzature informatiche e programmi di supporto all’apprendimento della matematica e della lingua inglese.

ABB (ABBN: SIX Swiss Ex) è un leader tecnologico all’avanguardia nei prodotti per l’elettrificazione, nella robotica e nel controllo di movimento, nell’automazione industriale e nelle reti elettriche al servizio dei clienti nelle utility, nell’industria, nei trasporti e nelle infrastrutture a livello globale. Continuando una storia di innovazione lunga più di 130 anni, oggi ABB sta scrivendo il futuro della digitalizzazione industriale con due chiari obiettivi: portare l’elettricità da qualsiasi impianto di generazione a ogni utenza e realizzare l’automazione nei processi industriali dalle materie prime ai prodotti finiti. Come partner principale di Formula E, la classe di motorsport internazionale FIA con vetture interamente elettriche, ABB sta spingendo i confini della mobilità elettrica per contribuire a un futuro sostenibile. ABB opera in oltre 100 paesi con circa 135.000 dipendenti. www.abb.it.


Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email
    seitp202 5f8d994ce1be1720c125826c004b83d7