Quando si tratta di efficienza siamo protagonisti

2013-12-10 - La terza edizione dell’Energy Efficiency Report, realizzato dall’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, di cui ABB è main partner, è stata presentata il 4 dicembre, nell’aula Carlo De Carli del Campus Bovisa dell’Ateneo.

ABB, naturalmente, non poteva mancare, e per due buone ragioni. La prima è fin troppo ovvia: l’efficienza energetica è al cuore del suo business. La seconda, è che da sempre collabora strettamente con il Politecnico su una pluralità di fronti, contribuendo alla formazione, alla ricerca, al supporto per gli studenti più brillanti.

Anche questa volta, il Report affronta il tema dell’efficienza energetica in Italia attraverso un’analisi del mercato e degli operatori coinvolti, con l’obiettivo di identificare e quantificare le opportunità di business che ne possono derivare.

Viene perciò tracciata una mappa delle tecnologie e delle soluzioni per l’efficienza energetica in funzione dei diversi ambiti applicativi e ne è analizzata la relativa maturità. Il Report analizza, inoltre, le normative che influenzano l’adozione di queste tecnologie e soluzioni, con particolare attenzione per i meccanismi incentivanti che hanno ricadute sul ritorno degli investimenti, e propone una valutazione di dettaglio della convenienza economica dell’adozione, in diversi ambiti, di tecnologie e soluzioni per l’utilizzo efficiente dell’energia. Infine, delinea gli scenari attesi dalla loro diffusione sul mercato da qui al 2020, con una stima delle relative ricadute economiche.

La presentazione è stata seguita da una tavola rotonda intitolata “La visione dei player dell’energia sull’efficienza energetica in Italia” cui ha partecipato Luca Zanella, Energy Efficiency Country Team Manager di ABB in Italia. Pur ammettendo che l’attuale situazione di crisi rappresenta un ostacolo, Zanella ha evidenziato l’esistenza di esperienze positive che hanno visto ABB coinvolta e che hanno portato risultati concreti. ABB, ha spiegato, si rivolge oggi al mercato con un’offerta di prodotti e tecnologie in grado di identificare interventi misurabili, quali ad esempio interventi effettuati nell’ottimizzazione dei sistemi di refrigerazione, automazione di processo avanzata per l’ottimizzazione dei consumi di gas, vapore e aria, fino ad arrivare all'efficientamento in ambito navale. Tutti gli esempi citati hanno tempi di pay-back in linea con le attuali aspettative del mercato che, come ha dimostrato il Report, variano da 1-2 anni in ambito industriale a 2-3 anni per il terziario. Alla tavola rotonda sono intervenuti rappresentati di molti dei maggiori attori del settore: ACEA, CESI, Edison, Enel Green Power, E.ON Energia, NEC Europe, Siemens, Sorgenia, Telecom. La giornata si è conclusa con una seconda tavola rotonda dedicata ai temi più strettamente finanziari.


Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email
    seitp202 6ffc7af679f058fbc1257c3d0040f134