GM e ABB dimostrano il riutilizzo di batterie Chevrolet Volt: primo utilizzo domestico al mondo di batterie per auto elettriche

  • La partnership con ABB ha prodotto un prototipo di unità di immagazzinamento di energia
  • Il progetto di immagazzinamento pronto per testing sulla rete elettrica
San Francisco, 14 novembre 2012 – General Motors e ABB hanno illustrato oggi la fase successiva del riutilizzo delle batterie ovvero il riassemblaggio di cinque batterie di una Chevrolet Volt in un’unità modulare in grado di fornire due ore di energia elettrica necessaria per tre-cinque case medie americane.

L’erogazione di energia continua e il sistema di bilanciamento della rete elettrica è stato dimostrato durante l’evento Electrification Experience di GM. L’unità prototipo ha erogato 25 kW di potenza e 50 kWh di energia per alimentare tutte le luci di supporto e le apparecchiature audio visive in una struttura “off-grid” usata ad hoc per l’occasione.

“Lo sviluppo delle batterie GM copre tutto l’intero ciclo di vita delle stesse, compreso il secondo utilizzo” ha dichiarato Pablo Valencia, senior manager di GM per la gestione dell’intero ciclo di utilizzo delle batterie.”In molti casi quando una batteria per veicoli elettrici ha concluso il suo ciclo di vita solo il 30 per cento o poco meno della sua capacità è stata usata. Rimane quindi un’importante carica residua che può essere utilizzata in altre applicazioni come quella di energizzare una struttura prima che la batteria venga riciclata”.

L’anno scorso GM e ABB hanno dimostrato come la batteria di una Chevrolet Volt poteva essere usata per raccogliere energia e immetterla nuovamente in rete distribuendo in questo modo energia supplementare a uso domestico e industriale.

Durante la dimostrazione il sistema di stoccaggio di energia è stato eseguito in ”alimentazione remota di back-up” dove il 100 per cento dell’energia per la funzione proveniva da batterie Volt a mezzo di un sistema inverter ABB per l’immagazzinamento di energia. Una simile applicazione in futuro potrebbe essere usata per energizzare un gruppo di case o piccoli edifici commerciali durante un black-out, per rendere possibile lo stoccaggio di energia durante periodi di basso utilizzo per impiegarla in periodi di picco della domanda o per aiutare a risolvere i gap nell’utilizzo del solare, l’eolico o di ogni altra energia derivante da fonti rinnovabili.

Queste funzioni, assieme alla regolazione di frequenza sui sistemi di distribuzione elettrica, in futuro potrebbero essere utilizzate dalle utility per ridurre i costi agli utenti e migliorare la qualità della fornitura. Queste applicazioni sono chiamate di immagazzinamento di energia a uso di comunità per distinguerle dai progetti di immagazzinamento di energia destinati a sottostazioni.

“Oggi abbiamo mostrato come questo concetto di ricerca si stia trasformando molto velocemente in realtà” ha dichiarato Allen Burchett, senior vice president del Business Development in Nord America di ABB, “Il sistema ABB-GM Volt battery costituisce il primo esempio al mondo di riutilizzo di batterie per veicoli elettrici come energia di riserva ad uso domestico e commerciale. Lo installeremo presto in rete una volta completata la valutazione tecnica. Ciò ci permetterà di capire quali siano le applicazioni smart grid possibili, come energia di riserva, riduzione dei costi di energia, rafforzamento del sistema di distribuzione delle utility e stoccaggio del surplus derivante da energie rinnovabili”.

Le attività di Ricerca e Sviluppo sono state condotte nel centro di ricerca ABB a Raleigh, North Carolina. e l’unità Medium Voltage business di ABB a Lake Mary, Florida, sta gestendo la prova di collaudo, ricerca di mercato e sviluppo di prodotto. Come maggiore gruppo al mondo specializzato nei sistemi di ricarica veloce per veicoli elettrici, leader nelle smart grid e nell’immagazzinamento di energia, ABB lavora assieme ad altre società automobilistiche, fabbriche di batterie e utility al fine di rendere l’energia elettrica e le operazioni industriali più produttive ed efficienti.

GM è impegnata nel garantire che i sistemi di batterie usati nei futuri veicoli Chevrolet, Buick, GMC e Cadillac abbiano adeguati requisiti ambientali e sociali oltre al loro scopo principale di alimentare veicoli elettrici. Molto prima che una batteria sia riciclata l’uso secondario dà l’opportunità di utilizzare appieno la carica.

GM è impegnata nella riduzione dei rifiuti in tutte le sue operazioni e i suoi impianti di produzione in tutto il mondo insieme riciclano il 90 per cento dei rifiuti che producono. Garantire che le batterie rappresentano una parte della loro riduzione di impatto ambientale causato dai loro veicoli e dalle loro attività rientra nell’impegno della società verso la sostenibilità.

Per ulteriori informazioni su infrastrutture per veicoli elettrici di ABB, materiale multimediale o per parlare con esperti ABB, cliccare qui.

ABB (www.abb.com) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility e alle industrie di migliorare le loro performance, riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB impiegano circa 145.000 dipendenti in oltre 100 Paesi.

La General Motors Co. (NYSE:GM, TSX:GMM) e i suoi partner producono veicoli in 30 paesi e la società ha una posizione di leadership in una larga porzione di mercato del settore automobilistico mondiale e in rapida crescita. Il marchio GM include Chevrolet e Cadillac così come Baojun, Buick, GMC, Holden, Isuzu, Jiefang, Opel , Vauxhall e Wuling. Potete trovare ulteriori informazioni sulla compagnia e sulle sue controllate, inclusa OnStar, leader mondiale sulla sicurezza, protezione e servizi di informazione dei veicoli, su http://www.gm.com.


Seguici su:

Follow us on TwitterFollow us on Twitter

ABB Italia


Seguici su:

Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email

    Contattaci

    • Media Relations
      ABB Corporate Communications
      Thomas Schmidt
      Twitter: @ABBcomms
      Antonio Ligi
      Tel: +41 43 317 6568

      ABB Ltd
      Affolternstrasse 44
      CH-8050 Zurich, Switzerland
    • Investor Relations
      Switzerland: Tel. +41 43 317 7111
      USA: Tel. +1 919 807 5758
    seitp202 2891de059ba9b93ac1257ab70028bd03