ABB lancia la sua nuova strategia Next Level

  • Accelerare la creazione di valore sostenibile del nostro portfolio di attività nel campo dell'energia e dell'automazione
  • Spostare il centro di gravità verso una crescita organica e profittevole rafforzando la competitività e minimizzando i rischI
  • Migliorare le performance utilizzando un modello operativo di primo piano
  • Attuare i cambiamenti seguendo un programma da realizzarsi in 1.000 giorni
  • Struttura di Gruppo e del Comitato Esecutivo allineata con la nuova strategia
  • Adozione di precise linee di business globali
  • Peter Terwiesch nominato responsabile della Divisione Process Automation all’interno del Comitato Esecutivo
  • Focalizzarsi sul mercato; struttura regionale più snella
  • Passaggio da 8 a 3 regioni guidate da membri esperti del Comitato Esecutivo: Frank Duggan per l’Asia, Medio Oriente e Africa; Greg Scheu per le Americhe; Veli-Matti Reinikkala per l’Europa
  • David Constable, CEO di Sasol, proposto membro del Consiglio di Amministrazione
  • Nuovi obiettivi focalizzati su risultati allettanti per gli azionisti
  • Partecipazione degli azionisti a una consistente generazione di cassa attraverso il riacquisto di azioni per 4 miliardi di dollari
Londra / Zurigo, 9 settembre 2014 – ABB ha presentato oggi la sua nuova strategia e i suoi obiettivi finanziari per il periodo 2015-2020 finalizzati alla creazione di valore per una crescita sostenibile. La strategia è basata su tre aree di focalizzazione: crescita profittevole, esecuzione incessante e collaborazione guidata dal business. Nel prossimo periodo il Gruppo arriverà a una crescita profittevole spostando il suo centro di gravità verso mercati ad alta crescita, migliorando la competitività e riducendo i rischi del suo modello di business.

Il Gruppo prevede l’incremento dell’utile operativo per azione (EPS) del 10-15 percento su base CAGR (tasso di crescita annuale composto) e di ottenere un interessante ritorno di cassa sugli investimenti (CROI) intorno al 15% nel periodo 2015-2020. Si prefigge una crescita dei ricavi con una media del 4-7 percento all’anno, più veloce di quella prevista per il PIL e dalla crescita del mercato. ABB prevede di incrementare costantemente nello stesso periodo la sua profittabilità, ora misurata in EBITA operativo, di un valore che si attesta entro una fascia dell’11-16 percento prevedendo nel contempo una realizzazione del flusso di cassa annuale di oltre il 90 percento. I nuovi obiettivi finanziari avranno effetto a partire dal 1 gennaio 2015.

“La nostra nuova strategia si focalizzerà su azioni mirate ad accelerare uno slancio di crescita organico, una crescita dei margini così come un’aumentata efficienza del capitale per ottenere maggior valore per gli azionisti” ha dichiarato il CEO di ABB Ulrich Spiesshofer. “Stiamo spostando il nostro centro di gravità verso settori a più alta crescita aumentando nel contempo la competitività e abbassando i rischi in particolare nella nostra divisione Power Systems. Razionalizzando la nostra organizzazione, stiamo aumentando la focalizzazione sui clienti per ottenere una maggiore agilità e velocità. Il nostro cambiamento avverrà seguendo un programma di 1.000 giorni al fine di garantirci un’esecuzione di successo.”

ABB continuerà a operare agendo sul suo principale portfolio globale nei settori dell’energia e dell’automazione, che sarà gestito attraverso le sue business unit sotto la guida delle cinque Divisioni. A partire dal primo gennaio 2015, la sua struttura regionale sarà rimodellata in tre regioni responsabili della collaborazione con il cliente, dei servizi condivisi e dei relativi paesi che ne fanno parte. “Questi cambiamenti miglioreranno la focalizzazione sui clienti e la produttività e i risultati saranno riconducibili a chiare responsabilità e porteranno a una collaborazione orientata al mercato” ha dichiarato Spiesshofer.

In linea con questa nuova strategia, il Gruppo sta adeguando la struttura del suo Comitato Esecutivo. Peter Terwiesch, attualmente responsabile dell’Europa Centrale e della Germania, è stato nominato membro del Comitato Esecutivo responsabile della divisione Process Automation. Le tre nuove regioni saranno guidate da membri esperti del Comitato Esecutivo: Frank Duggan (Asia, Medio Oriente e Africa), Greg Scheu (Americhe) e Veli-Matti Reinikkala (Europa). Tutti questi cambiamenti saranno effettivi dal 1 gennaio 2015.

David Constable, CEO di Sasol, è stato proposto dal Consiglio di Amministrazione per l’elezione nel corso della prossima Assemblea Generale del 2015. David Constable reca con se un’enorme esperienza nel business EPC e nelle industrie di processo così come forti legami con l’Africa, un’importante regione in crescita per ABB.

“Il nostro programma di riacquisto di azioni annunciato oggi permette agli azionisti di beneficiare direttamente di una continua solida generazione di cassa proveniente dai nostri business così come dalla nostra recente riduzione dei business non strategici. Tutto ciò costituisce un forte segnale del nostro impegno nell’assicurare continuamente allettanti rendimenti per gli azionisti.” Ha commentato Spiesshofer. “Si tratta inoltre di una dimostrazione di forte fiducia nel potenziale della futura crescita di ABB”

Gli azionisti beneficeranno di una forte generazione di cassa attraverso un programma di riacquisto di azioni per un valore fino a 4 miliardi di dollari che inizierà il 16 settembre 2014. Il Gruppo intende allocare approssimativamente tre quarti di questo programma per una riduzione del capitale azionario e la parte rimanente per supportare a livello globale il programma di azionariato per i suoi dipendenti con un totale di più di 22.000 partecipanti.

La nuova strategia

La nuova strategia ABB è basata su tre aree strategiche: crescita profittevole, esecuzione incessante e collaborazione orientata al business.


ABB Next Level - 2020 targets1
Revenue growth24-7%
Operational EBITA %311-16%
Operational EPS growth CAGR410-15%
Free cash flow (FCF) conversion to net income>90%
CROI %Mid-teens

Operational EBITA % 2015-2020 divisional targets
Discrete Automation and Motion14-19%
Low Voltage Products15-19%
Process Automation11-15%
Power Products12-16%
Power Systems57-11%

1   For definitions refer to “Supplemental Financial Information” under “Capital Markets Day 2014” – “More information” on our website at www.abb.com/investorrelations
2  Average annual revenue growth on a like-for-like basis, over six years, base year 2014.
3 Target is on a full-year basis
4 CAGR = compound annual growth rate. Base year is 2014 and assuming constant exchange rates.
5 The margin target for Power Systems will be in effect as of Jan. 1, 2016, after concluding the “step change” program



Crescita profittevole

ABB è ben posizionata in settori attrattivi per i clienti. Il suo portfolio nelle tecnologie per l’energia e l’automazione mirato a creare maggior valore per i clienti continua ad essere il fulcro della nuova strategia. Il mercato dell’energia e dell’automazione nelle utility, nell’industria, nel trasporto e nel settore delle infrastrutture supera i 600 miliardi di dollari all’anno ed è previsto crescere velocemente più del PIL nel periodo compreso tra il 2015 e il 2020, aggiungendo approssimativamente un incremento di 150 miliardi di dollari di opportunità di mercato.

I drivers principali sono rappresentati dal grande cambiamento nella catena di valore dell’energia, dal miglioramento della produttività industriale così come dalla rapida urbanizzazione e dalle necessità di efficienza energetica nei trasporti pubblici. Il Gruppo prevede di crescere in linea con il mercato grazie alle sue iniziative PIE (penetrazione, innovazione ed espansione) relative alla penetrazione negli attuali segmenti di mercato e sull’espansione in quelli nuovi ad altra crescita. I continui forti investimenti in R&D, che annualmente ammontano a circa 1,5 miliardi, creeranno innovazione e valore per i clienti affrontando il grande cambiamento in atto nella catena del valore dell’energia e nelle opportunità offerte dalla quarta rivoluzione industriale.

Le opportunità di crescita globale di ABB nei suoi business sono state identificate usando l’approccio della “heat map” lanciato nel 2013.

ABB prevede che circa tre quarti dell’incremento dei suoi futuri ricavi deriveranno dall’industria, dai trasporti e dalle infrastrutture con particolare enfasi sulla sua forte offerta di service a supporto del cambiamento strategico nelle regioni di ABB e nei suoi mercati finali. Durante questo periodo strategico il Gruppo sposterà il suo centro di gravità verso una competitività rafforzata, una maggiore crescita organica e rischi più bassi.

La posizione ABB di forte competitività sarà ulteriormente rafforzata espandendo la proposta di valore al cliente con servizi di ingegneria e consulenza, software e servizi a valore aggiunto. Sarà ulteriormente accelerato il processo di differenziazione grazie a una solida base di software a cui sono già collegate la maggioranza delle offerte di ABB.


Settori in alta crescita e PIE

ABB è ben posizionata per accedere a settori con potenziale ad alta crescita per i clienti dei suoi mercati finali. Nelle utility, con la forte comparsa delle microreti e la trasformazione verso una rete digitale; nelle industrie di processo come per esempio l’oil and gas e il comparto minerario per quanto attiene alla progettazione di impianti del futuro; nei trasporti e nelle infrastrutture con la rapida crescita dell’elettrificazione nei data center e dei trasporti pubblici. Tutti questi sono solo alcuni esempi di grosse opportunità di crescita.

ABB costruirà il suo successo nell'incremento della soddisfazione del cliente per cogliere i benefici delle opportunità sopra menzionate. Questo si può vedere in un aumento della misura della soddisfazione dei clienti (Net Promoter Score - NPS) che passa da 30 punti percentuali registrati negli ultimi 4 anni al 46 percento nel 2014 e dal forte incremento degli ordini nella prima metà dell'anno. Questo forte slancio dell'ordinato si manterrà e si rafforzerà ulteriormente portando l’adozione delll’approccio PIE al livello successivo.

Unitamente alla sua forte focalizzazione su una crescita organica, il Gruppo contribuirà ad un cambiamento del suo centro di gravità attraverso una mitigazione di rischi nei business e nel suo portfolio. Si riuscirà ad ottenere ciò cambiando i modelli di business, migliorando la pianificazione e l’esecuzione nelle operazioni e rafforzando l’attuale allineamento tra performance e compensi. Tutto ciò porterà ad una minore volatilità e una maggiore prevedibilità e profittabilità.

ABB completerà la sua forte focalizzazione su una crescita organica mantenendo la sua comprovata esperienza di successi in materia di merge&acquisition, per identificare e porre in atto ulteriori acquisizioni in linea con la nuova strategia. Inoltre, la prevista partnership con partner complementari che offre una buona opportunità culturale per aumentare il valore del cliente, giocherà un ruolo fondamentale ai fini della futura crescita. Le prime iniziative comuni in quest’area includono la cooperazione con il gruppo tecnologico cinese BYD per lo stoccaggio di energia e la mobilità elettrica così come con Philips per la building automation.


Esecuzione incessante

ABB baserà l’esecuzione delle sue priorità strategiche su un modello operativo globale, ampliando i suoi programmi per la riduzione costi e il supply chain management che sono stati coronati da successo. I progressi della strategia saranno strettamente monitorati attraverso il sistema di gestione delle eccellenze operative e delle performance. Tale sistema include le metriche finanziarie e operative, focalizzate su clienti, costi e cassa. I sistemi di Management compensation saranno legati direttamente a tali misure. Per guidare l’esecuzione di tutte le iniziative strategiche e per supportare l’attuazione complessiva della strategia Next Level di ABB, saranno avviati programmi di 1.000 giorni, supervisionati da una funzione che riporterà al CEO.


Collaborazione guidata dal business

ABB fornirà a ogni linea di business una precisa e specifica responsabilità globale per aumentare l’agilità e la focalizzazione sul cliente e per passare al successivo livello di strategia. Il 1° gennaio 2015 entrerà in vigore una struttura snella, focalizzata sull’organizzazione regionale e sulla nuova struttura del Comitato Esecutivo.

Peter Terwiesch, che è stato responsabile di ABB in Europa Centrale e Germania dal 2011, è nominato membro del Comitato Esecutivo del Gruppo ABB in qualità di responsabile della divisione Process Automation e succede a Veli-Matti Reinikkala. Terwiesch è entrato in ABB nel 1994 ed è stato Chief Technology Officer dal 2005 al 2011, quando ha assunto il suo ruolo attuale. Un nuovo responsabile per la Germania sarà nominato a tempo debito.

Il numero delle regioni sarà ridotto da otto a tre e saranno sotto la diretta responsabilità del Comitato Esecutivo, rimuovendo in questo modo un livello gerarchico

  • Asia, Medio Oriente e Africa, guidata da Frank Duggan, responsabile anche della funzione Account Management per tutto il Gruppo ABB.
  • Americhe, guidata da Greg Scheu, che continuerà anche a guidare la funzione Integration and Service di tutto il Gruppo ABB.
  • Europa, guidata da Veli-Matti Reinikkala, responsabile anche per l’attuazione e l’esecuzione a livello regionale del nuovo concetto di servizi condivisi introdotti recentemente.
I membri del Comitato Esecutivo responsabili delle Divisioni assumeranno le seguenti responsabilità aggiuntive per le funzioni aziendali di tutta ABB: la funzione Supply Chain Management riporterà a Bernhard Jucker, responsabile della divisione Power Products; la funzione Quality and Operational Excellence riporterà a Tarak Mehta, responsabile della divisione Low Voltage Products; la funzione Marketing and Sales riporterà a Pekka Tiitinen, responsabile della divisione Discrete Automation and Motion.


Priorità di allocazione del capitale e patrimoniali

ABB è impegnata per un bilancio efficiente e sta rafforzando la sua attenzione all’efficienza del capitale. Questo obiettivo è sostenuto da un net working capital program mirato e dall’adozione dell’EBITA operativo come indicatore di gestione delle performance.

“ABB intende mantenere una solida situazione patrimoniale per sostenere la strategia Next Level. Ciò continuerà a posizionarci come un partner affidabile e bancabile a lungo termine per i nostri clienti,” ha dichiarato il CFO Eric Elzvik. “Il riacquisto di azioni proprie per 4 miliardi di dollari annunciato oggi dimostra il nostro impegno a fornire rendimenti interessanti per la nostra base di azionisti.”

I principi di allocazione del capitale rimangono invariati e riflettono un solido equilibrio tra investire nella crescita profittevole e fornire rendimenti agli azionisti. Finanziare una crescita organica, assicurare un dividendo sostenibile in costante crescita, realizzare acquisizioni incrementali di creazione di valore e il ritorno di fondi supplementari per gli azionisti restano le priorità.

Anche in costanza del riacquisto di azioni proprie fino a 4 miliardi di dollari, il Gruppo intende destinare circa tre quarti del programma di riduzione del capitale sociale e la rimanenza per sostenere i piani di azionariato per i suoi dipendenti a livello globale.


Prospettive 2014

Il management conferma le prospettive fornite alla fine del secondo trimestre.


Ulteriori informazioni

Il comunicato stampa e le presentazioni relative al Capital Markets Day sono disponibili su ABB News Center al link www.abb.com/news e sulla home page di Investor Relations al link www.abb.com/investorrelations.

ABB terrà una conferenza stampa e un meeting per gli investitori a London, UK, con inizio alle 8:30 a.m. e alle 11 a.m. British Summer Time (BST), rispettivamente. Gli eventi saranno trasmessi via webcast in diretta al link www.abb.com/cmd. Le sessioni registrate saranno disponibili per 12 mesi sul nostro sito.


Calendario per gli investitori
Risultati terzo trimestre 201422 ottobre 2014
Risultati quarto trimestre e intero 20145 febbraio 2015
Risultati primo trimestre 201529 aprile 2015
Annual General Meeting 201530 aprile 2015

ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 Paesi e impiegano circa 145.000 dipendenti.


Nota importante relativa a dichiarazioni previsionali
Questo comunicato stampa contiene informazioni e dichiarazioni così come altre affermazioni riguardante le prospettive per il nostro business. Tali dichiarazioni previsionali si basano su aspettative, stime e proiezioni attuali circa i fattori che potrebbero influenzare la nostra performance futura, incluse le condizioni economiche mondiali, le condizioni economiche delle regioni e dei comparti industriali che costituiscono i mercati principali di ABB Ltd. Queste dichiarazioni previsionali possono essere generalmente identificate in dichiarazioni che contengono termini quali "prevede", "ritiene", “obiettivi”, “piani”, "stima/stime", “prospettiva” e altre espressioni simili. Tuttavia ci sono numerosi rischi e incertezze, molte delle quali sfuggono al nostro controllo che potrebbero causare che i nostri risultati effettivi differiscano materialmente dalle informazioni e dalle dichiarazioni previsionali contenute in questo comunicato stampa e che potrebbero compromettere la nostra capacità di raggiungere qualcuno o tutti i nostri obiettivi fissati. I fattori importanti che potrebbero causare tali differenze includono, tra gli altri, i rischi relativi al business associati al volatile ambiente economico e politico globale, i costi associati alle attività di compliance, la nostra capacità di tenere il passo con i concorrenti e gli sviluppi tecnologici, l’accettazione del mercato di nuovi prodotti e servizi, cambiamenti nei regolamenti governativi e nei tassi di cambio, e altri fattori che possano emergere di volta in volta nei documenti depositati da parte di ABB Ltd. presso la U.S. Security and Exchange Commission, tra i quali i suoi Annual Report nel Modulo 20-F. Sebbene ABB Ltd. ritiene che le sue aspettative riflesse in tali dichiarazioni previsionali siano basate su presupposti ragionevoli, non si può dare alcuna garanzia che tali aspettative saranno raggiunte.



Londra/Zurigo, 9 settembre 2014
Ulrich Spiesshofer, CEO





Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email

    Contattaci

    • ABB Group Media Relations
      ABB Corporate Communications, Zurich
      Thomas Schmidt, Antonio Ligi
      Switzerland: Tel. +41 43 317 7111
      http://twitter.com/ABBcomms
    • Investor Relations
      Switzerland: Tel. +41 43 317 7111
      USA: Tel. +1 919 856 3827
    seitp202 9e69fb6b57310c76c1257d4e00311dc4