Migliorata la qualità dell’energia in Sardegna

La tecnologia di stabilizzazione della rete consegnata di recente presso l’impianto di Codrongianos aiuta l’operatore a rispondere in modo ottimale alle necessità della rete

ABB e Ansaldo Energia, leader mondiali nel settore della generazione di energia, hanno permesso al maggiore operatore di sistemi di trasmissione in Italia di accelerare i piani di sviluppo della rete Sarda grazie alla consegna anticipata del primo dei due compensatori sincroni messi in servizio per l’impianto di cogenerazione di Codrongianos.

La soluzione chiavi in mano, fornita dal raggruppamento temporaneo di impresa guidato da Ansaldo Energia, include il compensatore sincrono, che è un generatore non collegato alle turbine dell’impianto, progettato per regolare rapidamente i parametri energetici della rete di trasmissione generando o assorbendo energia reattiva secondo necessità. In tal modo la tensione viene regolata e l’affidabilità e la qualità della fornitura sono assicurate con un conseguente miglioramento del fattore energetico. Il secondo compensatore e i relativi sistemi di controllo saranno consegnati a Terna entro la fine dell’anno.

La soluzione assicurerà una fornitura di energia stabile e una migliore qualità del servizio elettrico per la rete a 400 kV dell’isola. La tecnologia di ABB di compensazione della tensione è quindi ideale per rispondere alle esigenze della rete in modo più efficiente. Aggiunge inoltre valore alla connessione sottomarina, realizzata sempre da ABB, in alta tensione in corrente continua SA.PE.I. che connette le reti di Sardegna e Penisola Italiana.

Sicurezza totale sull’impianto

Nonostante la ridotta superficie del cantiere e le 150 persone al lavoro, 80 mila metri di cavi sono stati posati e oltre 1.200 tonnellate di materiali sono state movimentate in piena sicurezza. Il primo sistema di compensazione sincrona è stato commissionato e poi connesso alla rete sarda il 28 settembre scorso.

"Oltre a soddisfare le esigenze di Terna Rete Italia con una soluzione tecnologica che aumenta l’affidabilità, l’efficienza e la sicurezza funzionale del sistema elettrico sardo, abbiamo risposto a un’importante richiesta di anticipazione rispetto a tempi contrattuali già ridotti – grazie alla nostra comprovata esperienza nella gestione di progetti complessi e l’ottimo livello della collaborazione con Ansaldo Energia” ha affermato GB Ferrari, responsabile della divisione Power Systems di ABB Italia.

Ognuno dei sistemi di compensazione sincrona forniti a Terna Rete Italia include un compensatore sincrono da 250 megavolt ampere (MVA), un sistema di eccitazione e un sistema di conversione di frequenza per l’avviamento, un trasformatore elevatore da 330 MVA per la connessione alla rete, un interruttore di parallelo in media tensione e i sistemi ausiliari di protezione, raffreddamento, controllo e monitoraggio.

Ansaldo Energia ha fornito i compensatori sincroni, mentre lo scopo di fornitura di ABB include i trasformatori, gli interruttori di macchina, condotti sbarre in aria, quadri di bassa e media tensione, sezionatori, cavi e apparecchiature elettriche ausiliarie. L’impianto di Codrongianos non sarà presidiato; i sistemi di protezione, controllo e regolazione e le soluzioni di monitoraggio e diagnostica da remoto sono stati forniti da ABB. Il progetto include la progettazione, la fornitura e la messa in servizio della soluzione, così come i servizi di manutenzione.


Main page image credit: Alessandro Caproni via Flickr under CC license.


Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email

    Contattaci

    seitp202 c963ee72b7cd348fc1257d9400280093