ABB dà il benvenuto ai nuovi requisiti europei per i motori di bassa tensione

Zurigo (Svizzera), 16 giugno 2011 - Giugno 2011 costituisce una data molto importante per l’efficienza energetica nel campo dei motori di bassa tensione in Europa. ABB dà il benvenuto all’introduzione da parte dell’Unione Europea dei livelli minimi di efficienza energetica per i motori di bassa tensione in quanto i nuovi requisiti sono perfettamente in linea con il suo impegno a fornire motori ad alta efficienza ai propri clienti, sia per il mercato NEMA (National Electrical Manufacturers Associationi) negli Stati Uniti, che IEC (International Electrotechnical Commission) nel resto del mondo. L’industria è responsabile di circa il 42% dei consumi elettrici mondiali e circa due terzi di questa quota sono utilizzati per alimentare motori elettrici; di conseguenza ogni norma o regolamentazione che porti dei miglioramenti all’efficienza energetica dei motori è destinata ad avere un impatto significativo sul consumo totale di energia e sulla riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

I requisiti, sotto forma di Regolamento della Commissione EC 640/2009, entrano in vigore oggi. Questi requisiti, in genere indicati come EU MEPS (Minimum Energy Performance Standard) riguardano i motori a due, quattro e sei poli nella gamma di potenza compresa fra 0,75-375 kW con alimentazione a corrente alternata e con frequenze di 50 e 60 Hertz.

Tutti i motori interessati dalla direttiva EU MEPS, che saranno immessi sul mercato europeo dopo il 16 giugno, devono raggiungere come minimo il Livello 2 dello Standard di Efficienza Internazionale (IE2). Alcuni motori, come ad esempio quelli per ambienti esplosivi, sono al momento esclusi dalla direttiva EU MEPS ma ABB prevede che questi tipologie di motori dovranno essere conformi alla normativa 60034-30 e pertanto li ha già dotati anticipatamente di marcatura IE.

La seconda fase della direttiva EU MEPS entrerà in vigore da gennaio 2015. I requisiti minimi per motori con potenza superiore a 7,5 kW dovranno rientrare nel livello IE3 di efficienza energetica o IE2 se combinati con un convertitore di frequenza. La terza fase della direttiva EU MEPS, che entrerà in vigore da gennaio 2017, estenderà il requisito di ottenere almeno il livello IE3 di efficienza energetica o IE2 con convertitori di frequenza anche ai motori con potenza fino a 0,75 kilowatt.

“ABB non offrirà, né venderà più motori IE1 con marcatura CE in nessun mercato a livello globale a partire dal 16 giugno 2011” dichiara Ulrich Spiesshofer, responsabile della divisione ABB Discrete Automation and Motion.“ABB assicurerà la conformità alle direttive in ogni circostanza”.

Anche se la direttiva EU MEPS copre solamente il mercato europeo, altri paesi come l’Australia, la Cina, il Brasile e il Canada hanno già adottato schemi di efficienza energetica simili. Negli Stati Uniti, i requisiti per ottenere il livello NEMA Premium (equivalente al livello di efficienza IE3) sono entrati in vigore alla fine del 2010. ABB può ora offrire una gamma completa di motori con livello di efficienza NEMA Premium certificati Baldor conformi a tutte queste direttive.

ABB (www.abb.com) è leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione che consentono alle utility ed alle industrie di migliorare le loro performance riducendo al contempo l’impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB impiegano circa 124.000 persone in oltre 100 Paesi.

      • Twitter
      • Facebook
      • LinkedIn
      • Weibo
      • Stampa
      • Email

    Contattaci

    seitp202 dbf34dd7528eed00c12578b100377270